images (4)

La dott.ssa Maria Franca Iorio utilizza tecniche di psicoterapia di tipo cognitivo – comportamentale, uno dei più affidabili ed efficaci modelli per la comprensione ed il trattamento dei disturbi psicopatologici tra i quali:

Ansia, fobie, attacchi di panico e ipocondria;

Ossessioni e compulsioni;

Ansia o preoccupazione generalizzate;

Disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, etc.);

Stress, disturbi psicosomatici e cefalee;

Disfunzioni sessuali (eiaculazione precoce, anorgasmia, etc.);

Abuso e dipendenza da sostanze (alcool, droghe, etc.);

Disturbi della personalità;

Insonnia e altri disturbi del sonno;

Difficoltà a stabilire e mantenere relazioni sociali e comportamento impulsivo;

Problemi di coppia;

Difficoltà nella scuola o nel lavoro;

Bassa autostima.

Tale modello postula una complessa relazione tra emozioni, pensieri e comportamenti, sottolineando come molti dei nostri problemi (tra i quali quelli emotivi) siano influenzati da ciò che facciamo e ciò che pensiamo nel presente, qui ed ora. Questo vuol dire che modificando i nostri pensieri e i nostri comportamenti controproducenti possiamo liberarci da molti dei problemi che ci affliggono da tempo.

La psicoterapia cognitivo comportamentale agisce attraverso:

• La ristrutturazione delle “false” credenze o di quelle auto-lesionistiche

• Lo sviluppo del self talk positivo, ovvero l’abilità di parlare a se stessi in modo positivo

• La sostituzione di pensieri negativi con pensieri più funzionali

• La riduzione dei comportamenti di evitamento attraverso la desensibilizzazione sistematica e la graduale esposizione del paziente alla situazione temuta (soprattutto nelle fobie)

• L’apprendimento di tecniche di rilassamento (es. Training Autogeno)

• L’utilizzo di conoscenze per fronteggiare meglio le situazioni

La Terapia Cognitivo Comportamentale è una terapia mirata allo scopo nel quale terapeuta e paziente collaborano assieme in modo attivo per attivare tutte le risorse del paziente stesso, alfine di scoprire valide strategie che possano essere utili a liberarlo dal problema che spesso lo imprigiona da tempo.

Il lavoro terapeutico è centrato sul presente ma risulta importante anche l’attenzione al passato e alla storia personale.

In genere la durata della terapia varia dai sei ai dodici mesi, a seconda del caso, con cadenza di una due o volte a settimana. Il primo colloquio è gratuito.